OGGI LO SGOMBERO

Fallire per colpa dello Stato. È questa la sorte toccata a molte aziende italiane a causa di uno Stato che non paga i suoi fornitori. Sergio Bramini, 71 enne, è un imprenditore monzese, la sua azienda, Icom Srl, è stata costretta a fallire a causa di mancati pagamenti per oltre 4 milioni di euro, la maggior parte riferiti a servizi svolti per gli A.T.O. (ambiti territoriali ottimali) siciliani. Oltre a veder licenziati i propri dipendenti si è visto ipotecare la casa, che è stata messa all’asta, e oggi viene sgomberata. C’è qualcosa che non va nel nostro Paese.

di Massimo Blasoni

PET THERAPY

Di recente un ospite di una delle nostre residenze per anziani che non parlava da mesi, ha pronunciato la parola “cane” in un incontro di pet therapy. Poi ha ripreso lentamente a parlare. È un fatto che mi ha colpito veramente molto! A Sereni Orizzonti in tutta Italia i piccoli amici sono i benvenuti. Non vi paia un dato scontato, c’è ancora chi storce il naso. Occorre spiegare a queste persone che per gli anziani può fare moltissimo l’affetto (qualche volta più della medicina). Chiunque ama gli animali lo sa, pochi possono darci pari amore.

di Massimo Blasoni

TANTI AUGURI DI BUONA PASQUA DA TUTTI NOI 🐣

Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni!

di Massimo Blasoni

La previdenza integrativa salverà le pensioni

Sembra quasi che la politica sia diventata un’altra forma di spettacolo. Insomma si può essere noti perché si va al Grande Fratello o perché si concorre alle elezioni. Il tentativo di risolvere problemi e di consentire al Paese di crescere dovrebbero invece venire ben prima delle litigate nei talk show e delle tattiche di quello che ormai sembra un gioco. In questi giorni ho scritto su due temi. Primo: consentire i super ammortamenti (quindi di ridurre le tasse, ma solo a chi investe) anche in edilizia : dal 2010 ad oggi produzione e ore lavorate nel settore costruzioni sono scese del 30%. Secondo: occorre agire subito sul tema pensioni. Un giovane che inizia oggi rischia di ricevere un ben misero assegno e solo dopo i 71 anni. I miei interventi su La Verità e Italia Oggi.

di Massimo Blasoni

PERCHÉ LO STATO DEVE DECIDERE PER ME?

Non so se avete letto del fornaio multato dal fisco francese perché la scorsa estate aveva lavorato 7 giorni su 7 nel suo negozio. Lusigny-sur-Barse è una zona turistica e il panettiere voleva garantire un servizio ai suoi clienti ma la legge francese lo vieta. A me sembra un’inaccettabile intrusione dello Stato. Perché debbo essere multato se ho voglia di lavorare? Chi danneggio? La vita non è certamente fatta solo di lavoro, ma nessuno può imporre agli altri di limitare la propria libertà, nemmeno lo Stato. Anche nel nostro Paese c’è un eccesso di regolamentazione: migliaia di leggi e regolamenti che condizionano la nostra vita. Cedric – questo il nome del panettiere – forse ha esagerato ma preferisco mille volte lui a chi vuole il reddito di cittadinanza per tutti, anche per i fannulloni.

di Massimo Blasoni