“Neonata trovata morta in un centro rifiuti nel Veneziano.”
Questo era il titolo di un articolo che ho letto ieri.
L’hanno trovata 2 operai in un centro raccolta rifiuti, era avvolta in un sacchetto. Una gravidanza nascosta? Oppure di una clandestina? O di una prostituta?
Chi può averti abbandonato così? Perché non lasciarti piuttosto a qualche struttura sanitaria? Con quale coraggio ti hanno infilato in quel sacchetto?
Provo un grande dispiacere per te ma anche pena per quella madre che difficilmente potrà dimenticare il suo gesto.
Viviamo tranquilli nelle nostre case e troppo spesso non ci accorgiamo di quanto disagio c’è intorno a noi e di quanto le nostre certezze siano vane.

di Massimo Blasoni