Massimo Blasoni Posts

COMPLEANNO

COMPLEANNO
Oggi compio gli anni! Voglio impegnarmi per far crescere la mia azienda. Costruire edifici, dare servizi agli anziani, creare occupazione mi paiono cose utili. Forse più utili che andare in parlamento. Oggi siamo presenti in quasi tutta Italia con 70 residenze sanitarie per anziani e 2500 dipendenti. Credetemi, partendo da zero non è stato facile. Certo non mi fermo: ho investito per costruire altre 30 residenze nei prossimi 3 anni. Un grande rischio che vale però centinaia di nuovi posti di lavoro. “Il futuro appartiene a chi crede nella bellezza dei propri sogni”. Spero di saper dare alle mie figlie questi valori. Grazie a Sara e a chi mi vuole bene.

di Massimo Blasoni

Un futuro migliore è possibile

Un futuro migliore è possibile ma occorre avere il coraggio di cambiare. Trump negli Stati Uniti ha ridotto pesantemente le tasse. Lo stesso si è fatto nel Regno Unito dove ad aprile dello scorso anno la corporate tax è stata diminuita fino al 19%. In Italia per ora ci sono stati solo timidi aggiustamenti e le tasse raggiungono il 42%. Serve invece una misura drastica. Una minor tassazione significa più soldi in tasca alla gente e dunque più consumi e più lavoro. Sono favorevole alla flat tax. Ovviamente spero che non siano solo parole.

di Massimo Blasoni

Un futuro migliore è possibile ma occorre avere il coraggio di cambiare. Trump negli Stati Uniti ha ridotto pesantemente le tasse. Lo stesso si è fatto nel Regno Unito dove ad aprile dello scorso anno la corporate tax è stata diminuita fino al 19%. In Italia per ora ci sono stati solo timidi aggiustamenti e le tasse raggiungono il 42%. Serve invece una misura drastica. Una minor tassazione significa più soldi in tasca alla gente e dunque più consumi e più lavoro. Sono favorevole alla flat tax. Ovviamente spero che non siano solo parole.

Pubblicato da Massimo Blasoni su lunedì 29 gennaio 2018

Meno Stato, più impresa

Ho avviato la prima azienda a 22 anni con un compagno di classe partendo, come si suol dire, senza un euro. Tutti mi sconsigliavano ma lo spirito d’indipendenza, la voglia di realizzare i propri sogni non si possono comprimere. È andata bene: oggi Sereni Orizzonti è il terzo gruppo nel settore in Italia e costruisce e gestisce residenze sanitarie per anziani in tutto il Paese. Sono orgoglioso dei posti di lavoro che creiamo e anche di fare un servizio utile e concreto come assistere gli anziani. Non sopporto però i mille freni che ci impone la burocrazia miope e assurda del nostro Paese. Rallentamenti infiniti per avere anche le più semplici autorizzazioni e tasse elevatissime soprattutto sul lavoro. Credetemi, non si crea nuova occupazione nel Paese dando contributi ma lasciando lavorare chi fa impresa e “butta il cuore oltre l’ostacolo”. Speriamo che qualcosa cambi.

di Massimo Blasoni

I posti di lavoro nella mia azienda ad oggi sono 2500

Ieri ero a Mattino 5 con il ministro della salute Lorenzin e la senatrice Catalfo del Movimento 5 Stelle. Non so perché, ma quando sento parlare di lavoro da politici professionisti (molti dei quali non hanno mai lavorato) mi scappa un sorriso amaro. Viviamo in un Paese afflitto da troppe regole e tasse. Con la mia azienda, Sereni Orizzonti, costruiamo in un anno le nostre residenze sanitarie per anziani (e sono molto grandi). Ci vogliono però dai 2 ai 3 anni per ottenere le autorizzazioni a realizzare e gestire, pur andando in ginocchio di ufficio in ufficio. Con noi attendono tante donne (infermiere, assistenti) che potrebbero essere assunte e occuparsi della loro famiglia.
Io comunque continuo e i posti di lavoro nella mia azienda ad oggi sono 2500.

di Massimo Blasoni

Per vedere il video clicca qui:

https://www.facebook.com/massimoblasoni/videos/1938251439583260/

Servono pene più severe

La scorsa settimana ho letto dell’ennesima donna uccisa nel novarese. Sara Pasqual di 45 anni è stata massacrata di botte nella sua abitazione. L’anno scorso sono state 149 le donne uccise nel nostro Paese. Quasi sempre è l’ex compagno che non riesce ad accettare la separazione. Le denunce per maltrattamenti spesso non vengono fatte per paura ovvero risultano inutili. Si è arrivati perfino ad avere mariti violenti agli arresti domiciliari a poca distanza dalla vittima, che alla fine hanno ucciso. Servono pene più severe e soprattutto un’azione rapida e preventiva dopo le denunce dei primi episodi.
di Massimo Blasoni