Sereni Orizzonti Posts

L’occupazione risale, ma ancora non basta

È venuta a fare un tirocinio in azienda una ragazza che abita a più di 60 km dalla sede. Ha 23 anni, convive e ogni mattina si alza alle 5 per sbrigare le faccende di casa. Poi prende il treno e viene a lavorare puntuale. È ottimista, ha voglia di fare, non è raccomandata: è la realtà non una novella da libro Cuore. In italia ci sono problemi occupazionali a causa dei costi elevati del lavoro e della difficile situazione economica. In Germania negli ultimi 10 anni gli occupati sono aumentati (+ 2,8 milioni ) mentre in Italia siamo al limite ritornati ai livelli pre-crisi del 2007. Eppure dobbiamo creare nuovi posti di lavoro per i nostri giovani e per chi ha perso il posto magari a 50 anni. Quanto alla ragazza: finito il tirocinio l’assumerò.

di Massimo Blasoni

Investire richiede coraggio ma la sfida vale il rischio

Sono orgoglioso di essere italiano. Questo malgrado tutte le critiche che io stesso rivolgo al nostro Paese: burocratico, con troppe raccomandazioni, tasse e lentezze. L’Italia è però anche un Paese che ha grande creatività e con moltissimi imprenditori e lavoratori che ogni giorno si battono per costruire il futuro. Stiamo realizzando in tutta Italia nuove residenze sanitarie per la Terza età che daranno una casa agli anziani e un lavoro a centinaia di persone. Certo, investire richiede coraggio ma la sfida vale il rischio.

di Massimo Blasoni

Grandi soddisfazioni per Sereni Orizzonti

Qualche giorno fa sono andato a Pasian di Prato a vedere una delle residenze per anziani che abbiamo costruito quest’anno. C’erano ancora operai al lavoro. L’edificio è molto grande e per me è ancora emozionante vedere un’opera realizzata. Due anni fa era un progetto su un pezzo di carta ora sarà, circondata dal verde, la casa di molte persone. Il giornale della mia città, il Messaggero Veneto, ci dedica oggi un bell’articolo. Si vive anche di piccole e grandi soddisfazioni.

di Massimo Blasoni

GRAZIE alle 2300 persone che lavorano per Sereni Orizzonti

Milano Finanza dedica un’intera pagina allo sviluppo di Sereni Orizzonti, ovviamente sono orgoglioso. La mia azienda è quella che cresce di più nel suo settore e crescita significa più posti di lavoro per tanti infermieri e assistenti e più servizi agli anziani. C’è una bella differenza tra fare concretamente qualcosa e speculare in borsa. Non mi è mai piaciuto molto chi si occupa di finanza. I miei collaboratori non sono numeri, ma persone. Gli investimenti sono mattoni, edifici dove poi vivranno persone anziane di cui abbiamo la responsabilità. In Italia servono meno banchieri e speculatori e più imprenditori coraggiosi, grandi e piccoli. Ci sono più di 2300 persone, in prevalenza donne, che lavorano a Sereni Orizzonti assistendo gli anziani. Un lavoro non facile: voglio ringraziarle.

di Massimo Blasoni 

 

Serve un pò di equilibrio

Secondo l’ISTAT nel 2026, 1 italiano su 3 sarà “straniero”. Già oggi la popolazione straniera residente in Italia rappresenta l’8%, un dato superiore a quello francese (6%). Insomma, siamo di fronte a una società che sta profondamente cambiando e questo va accettato. Non accetto però le posizioni tipiche di una certa sinistra che ci vedono addirittura debitori verso gli stranieri. Boeri ci dice che salvano l’INPS e la fondazione Moressa sottolinea che ogni anno versano miliardi in contributi previdenziali e IRPEF dimenticando però che a fronte di questi versamenti vengono resi a loro favore prestazioni e servizi ben più costosi. In Friuli Venezia Giulia il 40% della spesa sociale è assorbito dagli stranieri che rappresentano però non più del 9% della popolazione. Va così anche nelle altre regioni d’Italia e nemmeno considero l’emergenza sbarchi. Serve un po’ di equilibrio.

di Massimo Blasoni