PERCHÉ LO STATO DEVE DECIDERE PER ME?

Non so se avete letto del fornaio multato dal fisco francese perché la scorsa estate aveva lavorato 7 giorni su 7 nel suo negozio. Lusigny-sur-Barse è una zona turistica e il panettiere voleva garantire un servizio ai suoi clienti ma la legge francese lo vieta. A me sembra un’inaccettabile intrusione dello Stato. Perché debbo essere multato se ho voglia di lavorare? Chi danneggio? La vita non è certamente fatta solo di lavoro, ma nessuno può imporre agli altri di limitare la propria libertà, nemmeno lo Stato. Anche nel nostro Paese c’è un eccesso di regolamentazione: migliaia di leggi e regolamenti che condizionano la nostra vita. Cedric – questo il nome del panettiere – forse ha esagerato ma preferisco mille volte lui a chi vuole il reddito di cittadinanza per tutti, anche per i fannulloni.

di Massimo Blasoni