Perché non creare anche gli indici di affidabilità della burocrazia?

Ricordate i famigerati studi di settore? Stabilivano che un artigiano o un commerciante non potessero dichiarare un reddito inferiore a quello previsto dallo Stato. Hai lavorato poco? Chi se ne frega, devi comunque pagare per il solo fatto che sei aperto. Altrimenti gravi sanzioni. Gli studi di settore sono stati sostituiti quest’anno dall’Indice di affidabilità fiscale, che poco cambia. Ieri Libero ha pubblicato una mia provocazione. Perché non creare anche gli indici di affidabilità della burocrazia? Insomma, se fa aspettare troppo la concessione edilizia, una qualche autorizzazione oppure paga in ritardo… anche lo Stato viene sanzionato. Succederà difficilmente ma mi sembra davvero ingiusto che ci siano imprenditori che falliscono perché lo Stato non paga i suoi debiti. Vorrei che fossimo considerati cittadini, non sudditi.

 

libero-mercat-1