disoccupazione giovanile Posts

CERCHIAMO GIOVANI IN GAMBA

Ci sono giovani italiani scoraggiati che non cercano lavoro, mentre tanti altri farebbero di tutto per avere un’occupazione. All’ultimo concorso per infermieri in FVG si sono iscritti in 12.083, la maggior parte del Sud, per 466 posti. C’è qualcosa che non va in un Paese che fatica a creare posti di lavoro per i propri giovani. Però non basta criticare, meglio fare qualcosa. Stiamo (Sereni Orizzonti Spa) assumendo 100 tra OSS e infermieri in Piemonte, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Per chi fosse interessato: massimo.blasoni2@gmail.com
di Massimo Blasoni

Partecipate pubbliche, sprechi di Stato e disoccupazione giovanile

Negli anni ‘60 la pressione fiscale era del 24%, oggi è intorno al 43%. Questo vuol dire due cose: la prima è che lo Stato ha quasi raddoppiato le sue entrate, ma questo non è nemmeno bastato a far fronte all’enorme aumento della spesa pubblica (oltre alle tasse è aumentato anche il debito); la seconda è che se pagassimo percentualmente le stesse tasse degli anni ‘60 un lavoratore medio avrebbe circa 500 euro in più al mese in busta paga. Furono quelli gli anni del boom economico. Sono i nostri gli anni delle 8000 partecipate pubbliche, degli sprechi di Stato e della devastante disoccupazione giovanile.
Un pezzo del mio intervento oggi a Mattino Cinque.
di Massimo Blasoni

Negli anni ‘60 la pressione fiscale era del 24%, oggi è intorno al 43%. Questo vuol dire due cose: la prima è che lo Stato ha quasi raddoppiato le sue entrate, ma questo non è nemmeno bastato a far fronte all’enorme aumento della spesa pubblica (oltre alle tasse è aumentato anche il debito); la seconda è che se pagassimo percentualmente le stesse tasse degli anni ‘60 un lavoratore medio avrebbe circa 500 euro in più al mese in busta paga. Furono quelli gli anni del boom economico. Sono i nostri gli anni delle 8000 partecipate pubbliche, degli sprechi di Stato e della devastante disoccupazione giovanile.Un pezzo del mio intervento oggi a Mattino Cinque.

Pubblicato da Massimo Blasoni su Mercoledì 12 aprile 2017