oss Posts

CERCHIAMO GIOVANI IN GAMBA

Ci sono giovani italiani scoraggiati che non cercano lavoro, mentre tanti altri farebbero di tutto per avere un’occupazione. All’ultimo concorso per infermieri in FVG si sono iscritti in 12.083, la maggior parte del Sud, per 466 posti. C’è qualcosa che non va in un Paese che fatica a creare posti di lavoro per i propri giovani. Però non basta criticare, meglio fare qualcosa. Stiamo (Sereni Orizzonti Spa) assumendo 100 tra OSS e infermieri in Piemonte, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Per chi fosse interessato: massimo.blasoni2@gmail.com
di Massimo Blasoni

In Italia (purtroppo) funziona così

Leggevo dei 12.000 infermieri che si sono presentati a un concorso per 300 posti a Genova. È evidente che ci sono troppi infermieri in Italia e che non c’è alcuna programmazione. Nessuno ha detto a quei ragazzi, prima che iniziassero il ciclo di studi, che la loro professione rischia di essere inflazionata. A noi succede l’opposto: la mia azienda, come tante altre, avrebbe bisogno di assumere Operatori socio-sanitari ma in Friuli Venezia Giulia non si promuovono nuovi corsi. Così, centinaia di donne che potrebbero lavorare assistendo gli anziani non possono farlo per carenza di titoli, e noi siamo costretti a cercare profili simili in altre regioni (comunque bravissimi) o all’estero. Intanto, la Regione Friuli Venezia Giulia indice corsi di sartoria. Abbiamo provato in tutte le maniere a farlo capire, disponibili anche a sostenere tutte le spese: niente da fare! In Italia funziona così.

di Massimo Blasoni

La burocrazia e le sue regole assurde

Nelle case di riposo e negli ospedali lavorano gli OSS (operatori socio sanitari). C’è una richiesta fortissima di queste figure. La regione Fvg però promuove pochissimi corsi perché non ha fondi o vuole spendere diversamente. Siamo arrivati al punto che ci sono quest’anno 1000 richiedenti per non più di 100 posti nei corsi promossi. L’effetto paradossale è che noi dobbiamo quindi cercare figure formate in altre regioni, prevalentemente in Sicilia. Abbiamo formalmente chiesto alla regione di poter promuovere corsi ulteriori a spese nostre (Sereni Orizzonti) fatti salvi esami e controlli pubblici. NO è VIETATO, perché di competenza esclusiva dello stato. Dunque la regione preferisce pagare il sussidio di disoccupazione a tante donne anziché consentirgli di acquisire la qualifica. Una qualifica con cui, dignitosamente, potrebbero lavorare. Mi pare folle. Il mio intervento sul lavoro, oggi su IL Foglio

nnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnn